Rêverie

di robertomeister

Schermata 12-2456276 alle 21.34.46

Necessità di decidere:
vivere o morire?

Cerchi ognuno nell’anima sua
cosa il fato ha in serbo per lui.

In una livida alba, risalivo il quartiere
dove abitavo da ragazzo.
Alzando gli occhi per caso,
notai il numero civico di una casa:
lo stesso dei miei anni.
Riabbassai lo sguardo e mi trovai dinanzi una giovane donna,
pallida in volto
e con gli occhi infossati.
Una lunga veste avvolgeva il suo corpo e i suoi tratti ricordavano quelli
dell’angelo della Malinconia.

Rapido un pensiero mi attraversò la mente:
‘ Io o lei? ’

Quel numero potevano essere i miei anni, oppure un’ora fatale.

” Dove sei diretto? ” mi chiese
” Verso oriente ” risposi

Mi seguì, anche se io non appartenevo al suo stesso cielo.

” Forse qualcuno ci aspetta lassù, su quella stella! ” e indicò un preciso punto del cielo.

Tutto questo avveniva all’alba,
nel momento solenne della chiusura del tempo,
quando tutto è offerto al meraviglioso:
in parti uguali e con religioso artificio.